Mal di schiena in gravidanza

 

 

I nove mesi più belli e significativi di una donna, probabilmente, sono quelli della gravidanza. Per questo motivo è necessario che la futura mamma sia più serena possibile, e per esserlo si passa anche dalla sicurezza di non incappare in fastidiosi dolori alla schiena.

Rispetto a qualche anno fa, oggi si pone molta più attenzione al mondo della gravidanza e delle future mamme. Le donne sono molto più attente a tutto durante questo meraviglioso periodo della propria vita. Si sente parlare sempre più spesso di ginnastica dolce in gravidanza ed altre attività simili che permettano di arrivare al momento del parto in maniera più naturale possibile.

In questo breve articolo verrà posta particolare attenzione all’aspetto preventivo di tali attività e su tutto ciò che è di competenza fisioterapica, cercando di dare un piccolo contributo su eventuali cure, ma soprattutto sulla prevenzione del mal di schiena.

Il mal di schiena in gravidanza è una condizione che si verifica molto spesso, basta pensare a come cambia la postura in conseguenza del pancione, alle difficoltà che la futura mamma ha nel riposare a letto, specialmente negli ultimi tre mesi di gravidanza, e a come risulta difficile muoversi e compiere gesti e azioni quotidiane, che fino a pochi mesi prima risultavano assolutamente normali, come ad esempio alzarsi e sedersi, abbassarsi per prendere qualcosa dal pavimento ecc.

Sicuramente chi prima della gravidanza era abituata a fare esercizio fisico, come ginnastica, yoga, pilates o semplicemente esercizi aerobici, sarà più avvantaggiata nel prevenire il mal di schiena in gravidanza, rispetto a chi ha sempre condotto una vita piuttosto sedentaria per via del poco tempo a disposizione, perché avrà sicuramente una struttura fisica più pronta a subire modificazioni strutturali.

Durante la gravidanza ogni donna dovrebbe dedicare più tempo del solito al proprio benessere psico-fisico, per prevenire sicuramente fastidiosi mal di schiena, ma anche per poter entrare ancora di più in simbiosi con la sua creatura.

La conoscenza e la percezione del proprio corpo risulta essere una condizione favorevole per una gravidanza ottimale, e il benessere che deriva dall’allenamento fisico incide notevolmente sull’andamento della gravidanza stessa.

Tutto ciò che è allenamento fisico non ha solo una funzione meccanica, che sicuramente è la parte più importante della prevenzione del mal di schiena, ma sviluppa anche una consapevolezza delle proprie capacità fisiche in grado di eseguire movimenti e sostenere posizioni e posture corrette. L’allenamento, soprattutto quello aerobico, ha una funzione molto importante sull’umore, essendo responsabile della liberazione di particolari ormoni (endorfine), ritenute gli ormoni del buon umore.

Proprio per l’aumentare del pancione che modifica notevolmente la postura della futura mamma, la zona più soggetta a sofferenza è il rachide lombare, a volte anche il dolore che si irradia lungo la gamba è un sintomo molto comune. Molto spesso, però, anche la cervicale risulta essere una zona colpita da dolore e limitazioni funzionali.

La Fisioterapia, in questi casi può aiutare moltissimo, e, considerando la condizione in cui si trova la paziente in questione, risulta chiaro che difficilmente si propongono sedute di terapia fisica strumentale ( tecar, ultrasuoni e correnti varie….), ma si tende a sottoporre la futura mamma a dei trattamenti di terapia manuale, attraverso i quali il Fisioterapista specializzato, dopo aver effettuato una diagnosi funzionale attenta e una corretta anamnesi, può agire, a seconda dei casi, sulle strutture articolari, oppure effettuare trattamenti miofasciali.

 

Se in assoluto la Terapia Manuale è caratterizzata da tecniche sicure e per lo più indolore, ancora di più, trovandosi difronte a pazienti “Speciali” come una donna in attesa, i trattamenti saranno nel rispetto della condizione della paziente stessa e, soprattutto, del futuro bebè.

Come precedentemente detto però, l’aspetto più interessante è quello della prevenzione, ovvero riuscire a capire quale attività può essere d’aiuto per non incappare nel mal di schiena durante la gravidanza.

La ginnastica a corpo libero risulta essere sempre un valido strumento per potenziare i muscoli utili a mantenere e sopportare posture forzate, come avviene in gravidanza, è utile anche perché, essendo caratterizzata da esercizi di potenziamento muscolare a bassa intensità, ma con tempi di recupero limitati, agisce anche, indirettamente sul sistema aerobico con i vantaggi che ne conseguono.

 

L’acquaticità in gravidanza è sicuramente, tra le tante altre attività a cui può sottoporsi una futura mamma, quella più piacevole, non solo per i contenuti, ma anche per via del fatto che svolgendosi in piscina, rende il tutto più piacevole e anche perché è noto a tutti l’effetto rilassante che l’acqua calda ha sul sistema muscolo scheletrico.

 

 

Lo Yoga in gravidanza è entrato ormai con grande convinzione tra le attività più gettonate negli ultimi tempi. L’aspetto mente-corpo è ritenuto da molti professionisti del settore un aspetto fondamentale per la capacità di percezione e conoscenza del proprio corpo.

Qualunque sia l’attività scelta, l’importante è essere consapevoli dell’importanza che una regolare attività fisica in gravidanza riveste sul benessere psico-fisico sia della mamma che del bambino, e di come questa sia importante anche sulla qualità del rapporto che la mamma avrà con il suo bebè.

 

 

Dott. FKT Enrico Spadafora

Studio di fisioterapia PhysiomES

<www.physiomes.it>