Get Adobe Flash player

i nostri Partner

il centro PhysioMES

  • 01.jpg
  • 03.JPG
  • 5.JPG
  • 05.JPG
  • 6.JPG
  • 07.JPG
  • 7.JPG
  • 8.JPG
  • 9.JPG
  • 09.JPG
  • 11.JPG
  • 13.JPG
  • 15.JPG
  • 17.JPG
  • 19.JPG

 

 

La palestra ideale per la riabilitazione

Dalla nostra esperienza sulla Riabilitazione nasce la Palestra ideale per la riabilitazione completa di tutti i distretti articolari. Seguendo i principi del metodo easytech (sixtus), ed applicandoli ad una vasta esperienza pratica, abbiamo realizzato un prototipo completamente firmato Easytech.
In pochi mq potrete scoprire come interagiscono tutte le macchine Easytech, sfruttando al massimo le proprie caratteristiche.

Avviato il programma di riabilitazione che si esplica prioritariamente nella risoluzione della sintomatologia dolorosa, ecco come si articola il lavoro muscolare ed articolare:

 

- RECUPERO DELL’ARTICOLARITÀ 

L’obiettivo di questa fase è il raggiungimento del completo arco di movimento di un’articolazione o il ripristino di un movimento specifico senza dolore. Qui l’esperienza e l’abilità del rieducatore sono fondamentali; se l’intervento è troppo aggressivo si rischia l’aumento del quadro infiammatorio, se troppo prudente si rischia la rigidità. Per intervenire precocemente ma in sicurezza, le ricerche Easytech consigliano gli strumenti per il Lavoro Elastico Controllato e il Lavoro Isocinetico che forniscono carichi accomodanti e controllati.

 

- RECUPERO DELLA FORZA E DELLA RESISTENZA MUSCOLARE

  

Si lavora per il ripristino della forza con carichi progressivi che devono essere dosati come una vera e propria medicina. Il muscolo non deve diventare solo forte, ma deve sapersi allungare, deve essere reattivo e deve proteggere l’articolazione. La ricerca Easytech segnala i vantaggi derivanti dall’utilizzo degli strumenti per il Lavoro Elastico Controllato

 

- RECUPERO DELLA COORDINAZIONE  

Il recupero della forza deve sempre essere integrato dal lavoro propriocettivo, fondamentale per l’espressione di forze molto sofisticate e tipico di questa fase in cui l’obiettivo è il recupero della coordinazione. Ogni trauma o lesione che interessi i tessuti osteoarticolari determina alterazioni della percezione di cinestesia e Propriocezione, che deve essere ripristinata perché il recupero funzionale sia davvero completo. In questa fase sono vantaggiose alcune applicazioni specfiche del Lavoro Elastico Controllato e gli strumenti perPropriocezione come le tavole basculanti Easytech o meglio la tavola elettronica Libra. Per l’arto superiore è stato realizzato Ultra, un innovativo sistema biomeccanico elettronico.

 

-  RECUPERO DELL’ABILITÀ GESTO-SPECIFICA 

Nella parte conclusiva del programma riabilitativo, l’applicazione fondamentale riguarda la percezione e la precisione del gesto. In questa fase emerge l’importanza dell’intervento di sedute sul campo per gli atleti o ‘esercizi gesto specifici’, effettuabili sulle apparecchiature Easytech, che simulano le attività di vita quotidiana per i pazienti non sportivi o comunque con minori richieste agonistiche. In questa fase si viene a stabilire un netto collegamento con la fase precedente: solide basi neuromotorie presuppongono ottimi risultati gesto-specifici.

 

terapie manuali

  • Mc Connell
    Mc Connell
  • Neurodinamica clinica
    Neurodinamica clinica
  • Mulligan concept
    Mulligan concept
  • Massaggio connettivale
    Massaggio connettivale
  • Massaggio sportivo
    Massaggio sportivo

dicono di noi

Domenico Pozzovivo
Domenico Pozzovivo

"Gli infortuni non dovrebbero mai capitare, ma nella vita dell'atleta bisogna fare i conti anche con loro. Una volta che ti capitano, [ ... ]

dicono di noiContinua...